lunedì 29 novembre 2010

Rosa Rosae Rosam


Questo spumante si presenta particolare già dal colore, rosato con riflessi bronzati, a una osservazione più approfondita si notano cromie tendenti al viola, vino dal perlage fine e persistente.
Il profumo è molto piacevole, viola, frutti rossi, mirtilli, crosta di pane. Leggera vinosità, questi profumi si fondono per regalare un intrigante bouquet fuori dai classici schemi di rosè e spumanti in generale.
L'assaggio è di bell' impatto, vino di corpo, buona l'acidità e la freschezza, sembra di assaporare  frutti di bosco con una spruzzata di limone, sorprendentemente lungo per la tipologia, un bicchiere chiama l'altro.
Abbinamenti ideali sono i salumi, in particolare prosciutto di Parma, che si sposa perfettamente per la sua dolcezza, con i frutti rossi sentiti nel vino. I miei compari di avventure insistono sulla possibilità di abbinamento con dolci, non troppo strutturati, per esempio il classico panettone, trovandomi però in disaccordo, suggerirei vini dolci e non secchi come il Rosa Rosae Rosam è, con  quella tipologia di piatti.
Vino, prodotto nel Piacentino, ad  Albarola di Vigolzone, da una piccola azienda agricola che lavoro sul territorio da anni, l'Azienda Agricola Uccellaia, crea questo spumante con metodo Charmat da uve in prevalenza Barbera.
Bottiglia di nuova piccola e quasi sperimentale produzione,circa 250 casse annue, vino assolutamente da provare, completamente diverso da spumanti prodotti nel “triangolo delle bermuda” spumantistico Italiano, Oltrepò, Trentino, Franciacorta.
 Rosa Rosae Rosam  rappresenta un esempio fantastico di come potrebbe cambiare lo spumante, aprendo nuovi scenari  nel mercato e soprattutto gustativi, attraverso l'uso di vitigni e in zone più o meno insolite alla spumantizzazione.
A pensarci la storia spumantistica Italiana  è fatta si dai soliti noti, ma hanno scritto pagine importanti anche altre zone poi scemate come il Gavi. Questo tema verrà presto trattato su PlayWine, attraverso anche la degustazione di altri spumanti, pazzi.
Consiglio vivamente questo vino, e vi invito ad assaggiare ogni volta che ne abbiate occasione, uno spumante Italiano di qualità, diverso dà quelli a cui siamo abituati, vi assicuro scoperte molto interessanti e curiose.

1 commento:

  1. Bravo dottore, ci piace la sua nuova iniziativa.

    Manuel

    RispondiElimina